Napoli: la città del Sole e di Partenope eBook

Scarica l'e-book Napoli: la città del Sole e di Partenope in formato pdf. L'autore del libro è Nicola Scafetta. Buona lettura su lascalashepard.it!

Lascalashepard.it Napoli: la città del Sole e di Partenope Image

Il presente saggio propone di svelare il segreto più intimo della città di Napoli attraverso un'indagine archeo-astronomica sulle motivazioni religiose e filosofiche che furono alla base dell'urbanistica del suo antico nucleo greco, Neapolis, fondato nel V secolo a.C. dai Cumani ed altri coloni greci. Lo studio rivela che la città fu progettata in modo da richiamare nella geometria delle sue strade e nel suo peculiare orientamento geografico-astronomico durante i solstizi e gli equinozi il culto di Apollo (il dio Sole dei Greci) e di Partenope (la sirena-oracolo del luogo). La planimetria di Neapolis sembra derivare anche dalla cosmologia pitagorica basata sulla sezione aurea e le proporzioni armoniche del numero dieci. Tutto questo fece di Neapolis un perfetto microcosmo, o meglio, una città-tempio con al centro il sole divino.

INFORMAZIONE
DIMENSIONE
9,99 MB
NOME DEL FILE
Napoli: la città del Sole e di Partenope.pdf
ISBN
9788831657570
AUTORE
Nicola Scafetta
DATA
2020
SCARICARE
LEGGI

Citta' del Sole - Negozio di giocattoli provincia di napoli

Lo ha intitolato "Un assaggio di Napoli", ma è molto di più.Con il suo ultimo libro, pubblicato da Graus editore, Aldo Di Mauro, compie un gesto d'amore per la Città.La sua, la nostra. Amata e solo apparentemente odiata. Sì, perché noi altri napoletani la malediciamo, la detestiamo, l'accusiamo, ma guai a sentirla maledire, detestare, accusare.

Partenope nell'Enciclopedia Treccani

Parthenope e l'origine del mito. La luminosa città del Sole, degli spaghetti e della risata calorosa nasconde un passato misterioso che molti ammirano ma pochi conoscono: pizza, mandolino e musica sono solo alcune delle caratteristiche di Napoli.L'aspetto inebriante e fascinoso è legato a numerose leggende e superstizioni che per secoli hanno alimentato la cultura e il folklore popolari.