Ex libris (biblioteche di scrittori) eBook

Scarica l'e-book Ex libris (biblioteche di scrittori) in formato pdf. L'autore del libro è Franco Longoni,Giorgio Panizza,Claudio Vela. Buona lettura su lascalashepard.it!

Lascalashepard.it Ex libris (biblioteche di scrittori) Image

Per molti secoli le biblioteche degli scrittori sono andate incontro a un processo inevitabile di dispersione. I lasciti pervenuti alle biblioteche (magari con firme di possesso, ex libris, dediche, postille), finivano dispersi nel corpus dei volumi già posseduti. I benefici che possono derivare agli studiosi dall'accesso ai fondi, e anche, sempre più, dalla disponibilità di nuovi, moderni cataloghi e banche dati sono immumerevoli. Le tre biblioteche di cui discorre in questo seminario (Franco Longoni illustra quella del Foscolo, Giorgio Panizza quella di Leopardi, Claudio Vela quella di Gadda) sollecitano qualche riflessione sul problema della conservazione di questi beni preziosi e intendono promuovere la consapevolezza critica necessaria ad attraversare sia i territori talora impervi di un passato neppure troppo remoto (sono numerosi i grandi patrimoni che giacciono pressoché sconosciuti), sia le sterminate ricchezze accumulate nei cosiddetti "archivi del nuovo!".

INFORMAZIONE
DIMENSIONE
3,78 MB
NOME DEL FILE
Ex libris (biblioteche di scrittori).pdf
ISBN
9788840014333
AUTORE
Franco Longoni,Giorgio Panizza,Claudio Vela
DATA
2011
SCARICARE
LEGGI

Protagonisti. Ex libris di titolari ... - Biblioteca Civica

Ex libris (biblioteche di scrittori) è un libro di Longoni Franco e Panizza Giorgio e Vela Claudio pubblicato da Unicopli nella collana A tre voci, con argomento Biblioteche; Scrittori - ISBN: 9788840014333

Ex Libris è il documentario più bello che puoi vedere in ...

permetteranno alle biblioteche di vivere a lungo in futuro, cioè i bambini e i ragazzi - la propria missione professionale. Ex Libris - mi si permetta di dirlo -è un ponte che viene gettato per uscire (ma anche per entrare, evidentemente…) nel santuario dei libri, per condividere la lotta contro il pervicace imbarbarimento