Sapere. Idee e progressi della scienza (2018). Vol. 2: Aprile. eBook

Leggi il libro Sapere. Idee e progressi della scienza (2018). Vol. 2: Aprile. PDF direttamente nel tuo browser online gratuitamente! Registrati su lascalashepard.it e trova altri libri di Richiesta inoltrata al Negozio!

Lascalashepard.it Sapere. Idee e progressi della scienza (2018). Vol. 2: Aprile. Image

Fondata nel 1935, Sapere è la più antica rivista di divulgazione scientifica italiana. Sin dalla sua nascita ha risposto in modo esemplare alla domanda di un sapere scientifico rigoroso ma allo stesso tempo chiaro, comprensibile e gradevolmente fruibile. Nel 2014, alla vigilia dei suoi 80 anni, è stato avviato un progetto di rilancio e di profondo rinnovamento della rivista. Della tradizione e della storia di Sapere rimangono il rigore e la passione per la scienza, l'avversione per la semplificazione forzata, il rifiuto di rincorrere le mode passeggere, le grandi firme e l'autorevolezza dei contenuti, garantita da un comitato editoriale e scientifico di scienziati affermati. La nuova rivista Sapere punta i riflettori sull'attualità scientifica e la storia delle idee, fa nascere nei lettori interrogativi utili a sviluppare il senso critico, senza mai dimenticare il legame inscindibile fra la scienza e le sue scoperte da un lato, e la società e i suoi membri dall'altro.

INFORMAZIONE
DIMENSIONE
10,47 MB
NOME DEL FILE
Sapere. Idee e progressi della scienza (2018). Vol. 2: Aprile..pdf
ISBN
9788822094308
AUTORE
Richiesta inoltrata al Negozio
DATA
2018
SCARICARE
LEGGI

Scienza - Wikipedia

Sapere 84/2. Aprile 2018 è un magazine di Aa.Vv. edito da Dedalo a maggio 2018 - EAN 9788822094308: puoi acquistarlo sul sito HOEPLI.it, la grande libreria online.

Progressi della scienza, tra energie ... - In cerca di idee

Il progresso dovrebbe "scendere in campo" solo nel momento in cui c'è un bisogno effettivo, e non in maniera spropositata. Gli interventi di chirurgia estetica, secondo recenti statistiche, sono aumentati notevolmente e a sottoporvi non sono solo le donne, come si è portati a credere, ma anche gli uomini, vittime della società consumistica e, di conseguenza, del culto della bellezza ...