Firenze nel Medioevo. Vita urbana e passioni politiche (1250-1530) eBook

Abbiamo conservato per te il libro Firenze nel Medioevo. Vita urbana e passioni politiche (1250-1530) dell'autore none in formato elettronico. Puoi scaricarlo dal nostro sito web lascalashepard.it in qualsiasi formato a te conveniente!

Lascalashepard.it Firenze nel Medioevo. Vita urbana e passioni politiche (1250-1530) Image

Corre l'anno del Signore 1268 e Corradino l'ultimo Svevo, fatto prigioniero da Carlo d'Angiò finisce sul patibolo a Napoli. Firenze liberatasi del Papa e dell'Imperatore, si dà un governo repubblicano: il Primo Popolo. Divenuta Comune, gli orrori non si contano: lotte feroci e violente tra le famiglie più potenti. I fiorentini allora tentano di uscire dall'isolamento e di darsi una cultura civica di collaborazione per superare le divisioni di parte e di consorteria. Per Firenze si aprono nuovi orizzonti e lentamente riparte l'economia. Arrivano banchieri e mercanti e grazie all'intraprendenza di questi, la città si afferma come metropoli europea e il fiorino d'oro diventa una delle monete più forti nei mercati internazionali.

INFORMAZIONE
DIMENSIONE
8,34 MB
NOME DEL FILE
Firenze nel Medioevo. Vita urbana e passioni politiche (1250-1530).pdf
ISBN
9788845290138
AUTORE
none
DATA
2000
SCARICARE
LEGGI

L'evoluzione del comune di Firenze nel Medioevo

Prima di tutto occorre fare una premessa: il divario tra la vita di città e quella di campagna era molto accentuato. Mentre nell'Europa Occidentale era diffuso un solo tipo di abitazione rurale ("casa lunga o mista" detta così perché coabitavano persone ed animali), in Italia gli studi condotti hanno appurato una grande varietà di soluzioni costruttive legate al clima ed al materiale ...

Firenze nel Medioevo. Vita urbana e passioni politiche ...

Applauso di Poetici Componimenti per la Felice Promozione Alla Sacra Porpora dell'Eminmo: E Revmo, Sig, Cardinale Angelo Maria Durini (Classic Reprint) PDF Download